LABORATORIO di LETTURA per bambini

settembre 7, 2017

STAGE PER ATTORI con CARLA TATO’

Stage per attori con Carla Tatò.
Carla Tatò, artista dalla particolarissima cifra recitativa, guida il Laboratorio con la partecipazione straordinaria di Carlo Quartucci, uno dei massimi protagonisti della sperimentazione teatrale italiana.
Uno stage per attori e allievi attori a partire dai temi che caratterizzano il peculiare lavoro di ricerca artistica di Carla Tatò.
Punto di partenza e nucleo del percorso sarà l’autorialità dell’attore, artista che si esprime oltre le distinzioni di maschile e femminile.
Il laboratorio è un invito al viaggio dentro la ricerca della parola, della voce e del corpo scenico dell’attore. Un viaggio nella drammaturgia dell’arte dell’attore per ESSERE e FARE l’attore, prima, durante, dopo e oltre quel fatidico e familiare “chi è di scena”

  • durata 9-11 novembre
  • 9 e 10 novembre 15-19; 11 novembre 10-18
  • dove via Donizetti 13, Torino (pressi corso Dante)
  • costo 100 euro
  • I candidati dovranno inviare curriculum e lettera motivazionale entro il 27 ottobre a praticievaporosi@gmail.com. Entro il 30 ottobre verrà comunicato l’elenco dei candidati ammessi al Laboratorio
  • telefono 3497740336
  • email praticievaporosi@gmail.com

PROGRAMMA


I temi guida del laboratorio saranno:
Narrazione, secondo la declinazione conferita a questo modo di recitare dalla Tatò. Narrazione intesa come stato di grazia dell’attore, sinonimo del recitare senza recitare.
Voce, intesa come “corpo scenico”, vibrante e palpitante, che “abita” la parola e che le dà vita. Voce come strumento polifonico umano naturale, il più dotato, estendibile e complesso che esista. Strumento peculiare, “unico” per ciascun “io/sé di attore”, che ne scopre, praticandolo, le infinite e recondite possibilità di uso. La voce pensata come strumento per osare.
Verso come cadenza, postura, traduzione. Il verso come “l’amico di sempre”.
Lettura come pratica della libertà scenica dell’attore. Leggere costituisce la libertà verso la “scoperta e la creazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *